Parrucchieri batte Turismo 1 – 0

Qualche segnale, da parte di piccole/medie attività commerciali, sull’utilizzo di Facebook offers è visibile da qualche mese.

Stranamente (non troppo per chi conosce settore e chi ci opera) mancano (salvo eccezzioni) gli attori del turismo. E’ probabile che non abbiano intuito che il loro settore potrebbe beneficiare della viralità delle promozioni legate al social in questione.

Con il tempo, se non sarà troppo tardi, è probabile che lo intuiscano. Che poi lo utilizzino è altro discorso.

E’ invece interessante notare come realtà molto diverse come ad esempio i parrucchieri lo utilizzino. E anche benino.

Valutate la case history sotto. Non ricorda qualcosa ? Magari Groupon o simili portali d’offerte ?

Stessa filosofia; un’offerta accattivamente (credo, non me ne intendo) da richiedere e fruire presso l’esercente.

Ma c’è una differenza, rispetto a promozioni in stile Groupon.

Quando la persona, che ha fatto richiesta dell’offerta, si presenta presso il negozio pagherà la cifra indicata in cambio del servizio.

La differenza, non marginale, è che quell’importo non viene diviso dall’esercente al 50% circa con la piattaforma di social commerce. Quindi i 19,90€ restano a colui che ha elaborato l’offerta. Non è un dettaglio trascurabile.

E questa è un’offerta molto semplice, si potrebbe fare ancor meglio …

Nell’attesa che il turismo percepisca questo nuovo canale … chi può (perchè ha i capelli …) vada a rifarsi il look …

 

Parrucchieri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...