Pagine Gialle: perchè ?

L’altro ieri mi è stato chiesto di fare scouting mirato in rete, a partire da alcune parole chiave, per fare valutazioni sulle presenze web (analisi tecnica e non solo).

Sapevo dell’esistenza di pagine web targate powered by Pagine Gialle – Visual site. Di alcune Partite Iva (piccole e medie aziende), con cui ho parlato tempo fa, so quanto hanno speso (investito è termine non consono).

Per decenza ometto la cifra. La cifra non è per sentito dire ma vista esposta in fattura.

Immaginavo, ascoltando i lamenti e spesso gli improperi ci fosse una situazione deficitaria (utilizzo un eufemismo) dal punto di vista della comunicazione. Ieri ho incrociato durante la fase di ricerca decine e decine di pagine web targate powered by Pagine Gialle. Beh, definire la situazione emersa deficitaria va molto oltre l’eufemismo.

Un esempio ? Sotto nell’immagine una pagina di una piccola azienda che vorrebbe descrivere la sua attività.

Ora, le colpe non sono mai da una parte sola. Nel nostro paese il rapporto PMI e web non è mai nato; se è nato non è certo nato in modo sano e virtuoso. Ritengo senza tema di smentita (basta osservare) che valga per più del 90% delle presenze in rete.

Però quanto sotto (le altre pagine erano più o meno simili, immagini spaccate o sgranate, font illeggibili, colori di sfondo inguardabili, testi ridicoli, ecc ecc) è davvero troppo. Soprattutto se quella presenza è stata pagata (se poi è stata pagata la cifra vista in contesti analoghi …).

Esiste però un lato positivo. La situazione può solo migliorare.

Magari scrivendo un testo e inserendo le immagini … o no ?

Annunci